Pietro Sarcinella – Studio  Sant'Elmo Ginecologo Napoli
DISTURBI DEL DESIDERIO SESSUALE
– Come si manifesta il disturbo del desiderio?
– Quali possono essere le cause?
– Quali i problemi associati?
– Qual è il decorso?
– Come si cura?


La caratteristica fondamentale del disturbo del desiderio sessuale
è l’insufficienza o l’assenza di fantasie sessuali e del desiderio di attività sessuale.
Uno scarso desiderio sessuale può essere globale e includere tutte le forme di espressione sessuale, oppure può essere limitato ad un partner o ad una attività sessuale specifica. Può essere dovuto a fattori psicologici o a fattori combinati cioè quando si ritiene che il disturbo comprenda una combinazione di fattori psicologici e fisici, tra cui l’assunzione di determinate sostanze, ma nessuna causa sia sufficiente da sola a spiegare la disfunzione. C’è una scarsa motivazione a ricercare stimoli e la persona di solito non comincia un’attività sessuale, oppure partecipa con riluttanza quando è iniziata dal partner. Se questa situazione è causa di frustrazione, questa naturalmente diminuisce quando manca l’opportunità o la necessità di una prestazione sessuale. Il numero delle esperienze sessuali è scarso mentre i bisogni non sessuali (per es. di conforto fisico o di intimità) e la pressione da parte del partner possono aumentare.

La diagnosi deve comprendere le caratteristiche dell’individuo, le sue condizioni di vita, il contesto culturale e soprattutto la relazione di coppia che può includere una valutazione di entrambi i partner (DSM IV).


PROBLEMI ASSOCIATI

Uno scarso interesse sessuale è spesso associato a problemi di eccitazione sessuale o di difficoltà di orgasmo.
La scarsità del desiderio sessuale può essere la disfunzione primaria oppure la conseguenza del disagio emotivo indotto dai disturbi dell’eccitazione o dell’orgasmo; alcuni soggetti con scarso desiderio mantengono la capacità di adeguata eccitazione sessuale e orgasmo in risposta della stimolazione sessuale.
Le condizioni fisiche di malessere e i disturbi depressivi sono spesso associati a scarso desiderio sessuale.
Chi presenta disturbi del desiderio sessuale può avere una certa difficoltà a sviluppare relazioni stabili.

DECORSO

Il disturbo del desiderio sessuale può esordire già nella pubertà, anche se più spesso si sviluppa nell’età adulta, dopo un periodo di adeguato interesse sessuale, in associazione con disagio psicologico, con eventi stressanti, con difficoltà interpersonali.
La perdita di desiderio sessuale può essere continua o episodica, in relazione a fattori psicosociali o di coppia.
Una modalità episodica di perdita del desiderio sessuale si verifica in alcuni individui in relazione a problemi di intimità e di fiducia.
Il disturbo da desiderio sessuale può anche manifestarsi in associazione con altre disfunzioni sessuali (per es. disfunzione maschile dell’erezione).

CAUSE PSICOLOGICHE

Si distinguono tre livelli del conflitto all’origine del disturbo del desiderio:
conflitti di livello blando cioè quelli derivanti dalla preoccupazione per il piacere del partner, dall’incapacità di comunicare i propri desideri e bisogni, dal ripetersi di manifestazioni erotiche poco piacevoli e poco gratificanti. Anche i sensi di colpa, inibizioni e precauzioni che provengono dalle proibizioni sessuali infantili;
conflitti di livello medio cioè la paura inconscia del successo e/o del piacere, ma soprattutto la paura inconscia di una relazione intima;
conflitti di livello profondo cioè per es. le modalità di evitamento che alcune persone mettono in atto. Sono persone che “non vogliono” provare desiderio per non sentirsi in pericolo rispetto ai propri fantasmi interiori. Anche problematiche di tipo edipico possono sostenere questo livello di conflitto.

TERAPIA

In questo tipo di disturbo è estremamente importante la consultazione iniziale con lo specialista che deve valutare se prescrivere una terapia comportamentale breve, una terapia della coppia, una psicoterapia ad orientamento psicoanalitico o una combinazione di queste.

Ildisordine ipoattivo del desiderio sessuale(HSDD) o basso desiderio sessuale(ISD) è considerato una disfunzione sessuale che si caratterizza come una mancanza o un’assenza di fantasie sessuali e di desiderio di attività sessuale, secondo una valutazione medica.Altri termini spesso utilizzati per descrivere il fenomeno sono l’avversione sessualee l’apatia sessuale.

Per essere considerato come disturbo vero e proprio, esso deve causare notevole disagio o difficoltà interpersonali.

Questo disturbo si verifica su una donna adulta su 10 negli Stati Uniti e la sua prevalenza sembra essere simile in Europa; tra le cause note del disturbo vi sono l’interazione tra fattori ormonali, neurobiologici, e psicosociali. Si ritiene che il disturbo sia causato da una diminuzione dei fattori eccitatori quali la dopamina,estrogeni,progesterone testosterone e/o un aumento dei fenomeni inibitori quali serotonina,prolattina, e gli oppioidi; fattori questi che nel soggetto sano sono normalmente in equilibrio.

\\n