Pietro Sarcinella – Studio  Sant'Elmo Ginecologo Napoli
Frigidità

L’assenza del piacere sessuale

 

La frigidità, contrariamente a quanto si crede, è l’assenza di piacere durante l’atto sessuale. In parole povere, una persona frigida non prova alcuna sensazione di piacere al momento della penetrazione e, in alcuni rari casi, neppure attraverso la masturbazione. Da non confondere con:

  • Il vaginismo: la penetrazione é resa difficile o addirittura impossibile da una contrazione involontaria dei muscoli pelvici
  • La dispareunia: la penetrazione è dolorosa a causa della presenza di ferite o cicatrici
  • L’anorgasmia: la donna prova piacere ma non riesce a raggiungere l’orgasmo.
  • L’afanisi: scomparsa del desiderio. Non dobbiamo dimenticare che spesso la frigidità comporta anche un calo del desiderio: per avere voglia di fare l’amore, infatti, bisogna che l’atto sessuale sia fonte di piacere fisico.

 

Frigidità è un termine generico, usato per indicare diverse problematiche legate all’eccitamento sessuale, specificamente con riferimento alla donna. La frigidità consisterebbe nello scarso interesse mostrato per l’attività sessuale, prescindendo dalle motivazioni fisiche, psicologiche o relazionali sottese a questo mancato interesse.
Oggi il termine è considerato obsoleto, per cui si preferisce parlare di disturbi di natura psichica o fisica, quali:

  • Anedonia
  • Anorgasmia
  • Desiderio sessuale ipoattivo
  • Dispareunia
  • Inibizione sessuale
  • Mancanza di lubrificazione
  • Vaginismo
  • Vulvodinia.

È necessario distinguere fra:

  1. Disturbo primario (da sempre esistito)
  2. Secondario (insorto dopo un periodo di normale funzionamento)
  3. Situazionale (solo con alcuni partner o in particolari condizioni)
  4. Occasionale (come evento saltuario, casuale)

In alcuni casi il problema della cosiddetta frigidità può scaturire da una situazione medica (es. farmaci, malattia, tumore), può essere causata da eventi di vita (es. lutto, menopausa senile o precoce), dalla condizione relazionale della donna, ad es. da un rapporto di coppia in cui sono presenti conflitti irrisolti oppure scarsa attenzione, sentimentale e fisica, da parte del partner sessuale. In questi casi può essere utile una consulenza sessuologica o una terapia familiare.
Infine, l’esordio della frigidità può essere legato a problematiche sessuali riguardanti il suo partner, quali impotenza (disfunzione erettile), eiaculazione precoce, etc.
In questi casi è auspicabile, per la risoluzione del problema, la partecipazione attiva del partner alla terapia.

\\n