Pietro Sarcinella – Studio  Sant'Elmo Ginecologo Napoli
Mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva è l’intervento atto a ridurre un seno molto grande.
Una mammella dalle dimensioni eccessive e troppo grandi, potrebbe infatti causare problemi di schiena, di peso e di natura funzionale.

La mastoplastica riduttiva viene usata proprio per eliminare questi problemi causati da ipertrofia ghiandolare o adiposa, risolvendo anche le dinamiche legate all’incurvamento della colonna vertebrale, della colonna cervico-toracica, nonché alla macerazione della cute.La mastoplastica riduttiva è sconsigliata in presenza di: insufficienza venosa, obesità, diabete, malattie cardiache. L’intervento va inoltre evitato nei 4-5 giorni prima delle mestruazioni. La terapia a base di antibiotici invece si comincia il giorno prima dell’intervento chirurgico e si sospende almeno quattro giorni dopo.
L’intervento di mastoplastica riduttiva si effettua in clinica con anestesia totale e alla fine dello stesso la paziente avrà delle cicatrici. Dopo l’intervento invece si effettuano dei drenaggi per uno o due giorni, mentre i punti di sutura vengono eliminati dopo 8/10 giorni circa.

\\n