Pietro Sarcinella – Studio  Sant'Elmo Ginecologo Napoli
Parto operativo

Il taglio cesareo (TC) è un intervento chirurgico per mezzo del quale il ginecologo procede all’estrazione del feto.
Può essere programmato (ad esempio in una donna che sia già stata sottoposta a TC), oppure urgente se le condizioni della madre o del feto ne pongano l’indicazione. Può essere eseguito in anestesia subaracnoidea, anestesia epidurale o anestesia generale.
Consiste in un’anestesia di venti minuti e in una piccola incisione addominale, che consentono un parto indolore. Fino alla fine degli anni ’80 il taglio cesareo veniva effettuato solitamente in anestesia generale. Oggi invece, quando possibile, è effettuato in anestesia locale, grazie alla quale la paziente restando sveglia e cosciente durante l’intervento, può partecipare con consapevolezza alla nascita del suo bambino.

 

 

 

Indicazioni
Il taglio cesareo si rende necessario in tutte quelle occasioni in cui un parto per via vaginale è impossibile o presenta rischi (per la madre o il bambino) maggiori rispetto alla viaaddominale.
Le indicazioni all’effettuazione del taglio cesareo possono essere relative a problemi fetali (ad esempio sofferenza fetale, distacco intempestivo di placenta, ecc.) o a problemi materni (gestosi, diabete, nefropatie, ecc.). Spesso possono coesistere nello stesso caso più motivazioni simultaneamente.

\\n